Deprecated: Non-static method Log::factory() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/dh_p4cvg5/azioninclementi.it/wp-content/plugins/falbum/FAlbum.class.php on line 76

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /home/dh_p4cvg5/azioninclementi.it/wp-includes/post.php on line 174

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /home/dh_p4cvg5/azioninclementi.it/wp-includes/query.php on line 748
Azioni Inclementi » L’edizione 2004
Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/dh_p4cvg5/azioninclementi.it/wp-includes/kses.php on line 932

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/dh_p4cvg5/azioninclementi.it/wp-includes/kses.php on line 933

L’edizione 2004

AZIONI INCLEMENTI 2004

PRESENTAZIONE

FINTE DI CORPO
Malo (VI), Villa Clementi, via Cardinal De Lai 61
20-21-22 e 27-28-29 agosto

poster_small.jpgIl corpo, sostiene AtoZ, è la materia su cui è costruito lo spettacolo: appare come un mero supporto inespressivo, un oggetto che può essere manipolato, ricombinato, spettacolarizzato in parti divisibili ed alienabili.
La macchina-corpo è tenuta sotto osservazione continua: va programmata per il massimo della prestazione attraverso un ossessivo controllo medico, estenuanti esercizi muscolari, diete, pasticche, steroidi, silicone e regimi di vita rigorosissimi. Il tutto volto all’inseguimento di quel corpo vincente e competitivo esaltato dallo sport e diventato modello da imitare per poter essere protagonisti nel ring della moderna società dello spettacolo. L’obiettivo di questa continua costruzione non è la libera espressione della corporeità ma la sua spettacolarizzazione. Come nel wrestling, ad esempio, dove il corpo del lottatore appare ottimizzato in tutta la sua ingombrante presenza per tradurre emozioni in pose e movimenti prescritti.
Dentro questa atmosfera cosmetica e ricreativa preme però anche un’umanità “viscerale” che insiste a mostrare la propria materialità e sregolatezza. La mitologia ci insegna che saranno proprio questi debordanti corpi espulsi dal mondo a salvarlo.

Vai all’edizione 2004

Scrivi un commento